La ribeba in Valsesia nella storia europea dello scacciapensieri Visualizza ingrandito

La ribeba in Valsesia nella storia europea dello scacciapensieri

Autore Alberto Lovatto - Alessandro Zolt
Collana Alia Musica
N. 24
Dimensioni 17×24, pp. XVII+212
ISBN 9788870969931

Il lavoro di Lovatto e Zolt, a distanza di più di trent’anni della già menzionata e fondamentale monografia sull’argomento a opera di Alberto Lovatto, è un compendio pressoché definitivo sul caso valsesiano. Attraverso l’analisi delle evidenze archeologiche, documentali ed etnografiche, gli autori ci accompagnano in un suggestivo e documentatissimo viaggio nella storia della ribeba, prendendo in considerazione in modo esaustivo la storia delle fonti antiche e moderne, l’attenzione riservata allo scacciapensieri dagli studi etnomusicologici ed etno-organologici nel corso del Novecento, la storia delle officine e la loro organizzazione, le tecniche costruttive e la loro evoluzione nel tempo, la fortuna commerciale della ribeba valsesiana nel mondo, le caratteristiche morfologiche dello strumento e le fonti di rilevanza etnografica sulle tecniche esecutive, l’analisi dei marchi di fabbrica, le denominazioni locali attestate nelle fonti storiche e nell’uso popolare, con un censimento approfondito degli strumenti conservati nei musei e nelle collezioni private italiane. Un capitolo conclusivo è dedicato alle dinamiche di oblio e di permanenza dello strumento nell’immaginario collettivo valsesiano. Dimenticata e poi riemersa come simbolo la ribeba ha conosciuto, in tempi recenti, processi di riscoperta e rifunzionalizzazione da parte delle comunità locali, anche in chiave revivalistica, una renaissance la cui vicenda è tutt’altro che conclusa e per la quale, come spesso è accaduto nel contatto tra ricerca e comunità locali, questo prezioso volume giocherà probabilmente un ruolo decisivo.