Per i cinquant'anni dei Solisti Aquilani View larger

Per i cinquant'anni dei Solisti Aquilani

Studi Omaggi Memorie

More details

Size 22×22, pp. 182 (inserto a colori)
Year 2018
ISBN 9788870969641

Price 20,00 €

-20%

25,00 €

Sotto le suadenti spoglie della Festschrift, arricchita fra l’altro da un ampio apparato fotografico, questo volume getta le basi per un’ormai indifferibile riflessione — sia in chiave musicologica che esperienziale — sulla funzione socioculturale dei grandi complessi da camera fioriti in Italia nella seconda metà del secolo scorso, prendendone a modello uno in particolare: I Solisti Aquilani, nati nel 1968 dall’incontro fra Nino Carloni (1910-1987), il visionario artefice del sistema musicale che tuttora anima e qualifica la città dell’Aquila, e Vittorio Antonellini (1936-2015), il direttore d’orchestra e manager sagace che ne ha saputo pazientemente portare a regime le componenti produttive.
I contributi raccolti, che per una suggestiva coincidenza sono quindici come i membri del complesso odierno, spaziano dal saggio storico all’indagine sul repertorio, dall’aneddotica alle questioni di attualità, dallo scavo documentario alla testimonianza diretta, formando nel loro insieme un prezioso antidoto alla perdita di memoria che incombe sull’ente da quando il terremoto del 6 aprile 2009 ne ha completamente distrutto l’archivio: sciagura peraltro beffardamente occorsa a pochi mesi dalle celebrazioni di un Quarantennale che aveva segnato un punto di svolta, artistico e gestionale, dopo anni di difficoltà amministrative (da leggersi anche come riflesso dell’inappagante routine su cui hanno ripiegato molti complessi ‘tradizionali’ in perdita di appeal con l’affermarsi della cosiddetta historically informed performance).

 Preface by Francesco Zimei

Autore SaggioTitolo Saggio

Piero Rattalino

Solisti Aquilani e dintorni

Sara Tortoreto

Gli anni dorati della nascita dei Solisti Aquilani raccontati da Walter Tortoreto

Giorgio Paravano

Un ricordo di Vittorio Antonellini

Wanda Anselmi Gianfalla

I Solisti Aquilani che andavano…  per “la maggiore”. Spigolature e ricordi

Paola Besutti

Paesaggi sonori vivaldiani in prospettiva bio-musicale

Francesco Antonioni

Un mondo migliore

Alessandro Mastropietro

Considerazioni non troppo sistematiche sul (mezzo-)secolo di musica attuale nei Solisti Aquilani

Gianluca Tarquinio

Discologia dei Solisti Aquilani

Francesco Facchin

L’altra cameristica. Una prima ricognizione sulle orchestre amatoriali in Italia

Renato Minore

Note senza… pause. Intervista a Vittorio Antonellini

Errico Centofanti

Per i Cinquant’anni dei Solisti Aquilani

Gianfranco Miscia

Ricordi e riflessioni di un osservatore partecipante. I Solisti Aquilani e l’Istituto Nazionale Tostiano

Roman Vlad

Una testimonianza per il Quarantennale dei “Solisti”

Francesco Sanvitale

Una testimonianza per il Quarantennale dei “Solisti”

Guido Barbieri

Naufragio di terra